fbpx
Benvenuto su SitoWebLive
IL PROFILO PERSONALE DI FACEBOOK – CAPITOLO 2

IL PROFILO PERSONALE DI FACEBOOK – CAPITOLO 2

In questo secondo capitolo dedicato a facebook, parleremo del profilo personale, ma non delle foto da utilizzare, o delle impostazioni semplici, ma del modo più corretto di utilizzarlo se hai anche un’attività imprenditoriale al seguito, e proteggerlo da attacchi esterni.

Quando ci si iscrive a Facebook la prima cosa che ci viene chiesta è quella di creare un profilo personale.

Senza un profilo personale non è possibile creare tutto quello che Facebook mette a disposizione, e quindi pagine aziendali, gruppi tematici, eventi, e soprattutto per chi lavora con il social in maniera professionale con il Business Manager.

Il profilo personale è la rappresentazione di chi siamo nella vita quotidiana e solo successivamente nella vita professionale, va da se che comunque può essere anche utilizzato come strumento per veicolare i nostri messaggi business verso i nostri amici conoscenti parenti, ma senza esagerare.

Perchè dico senza esagerare con i messaggi pubblicitari??

Semplicemente perchè la gente quando è il facebook è come se fosse in un bar con amici!! lo ricordi questo??

Ecco, io ed anche te, quando siamo in un bar, non vogliamo troppe scocciature da venditori ambulanti che provano a venderci rose, piuttosto che aspirapolveri, o qualunque altra cosa, soprattutto se non sono di nostro gradimento.

Sei d’accordo con me su questa affermazione?? penso di si!!

Esagerare con la pubblicazione esasperata sul profilo personale di post pubblicitari della nostra azienda, può allontanare le persone, bloccando il nostro profilo, o cancellandoci dalle amicizie.

Se quindi il nostro obiettivo è quello di farci conoscere, molto probabilmente questo non ci giova tanto….

Pubblicare o condividere post di natura pubblicitaria, sul nostro profilo personale, è possibile, ma nel limite della decenza, vale a dire, non tartassare di post i nostri amici.

Qual è il numero giusto di post pubblicitari da condividere sul nostro profilo personale??

Secondo il mio modesto parere non deve superare 1 al giorno, poi ognuno è libero di fare le sue scelte logicamente, ma sempre a suo rischio e pericolo.

Ma andiamo avanti.

Il profilo personale per prima cosa deve essere reale, cioè deve rappresentare una persona che sia reale al 100%.

Nel momento in cui Facebook riscontra che un profilo è falso lo può eliminare dal proprio database in qualsiasi momento, e senza nessun preavviso.

Facebook non ha un algoritmo in grado di stabilire se un profilo è reale o falso, ma si basa principalmente sulle segnalazioni di altri utenti; quindi se viene fatta una segnalazione di questo tipo, parte il controllo.

In questa sequenza di immagini, potete vedere come funziona una segnalazione.

 

 

Le opzioni di segnalazione sono di diverso tipo, perchè esistono delle regole per essere presenti in modo corretto sul social.

Tra queste regole non è consentito utilizzare un profilo personale per scopi commerciali, infatti per quello Facebook mette a disposizione le pagine professionali, che sono gratuite ed a disposizione di tutti, ed anche questa situazione quindi è oggetto di segnalazione, come puoi notare nelle immagini.

Teoricamente è vietato creare un profilo con il nome della propria attività, ma questo lo capiremo meglio nel prossimo articolo dedicato alle pagine professionali.

Per quanto riguarda il numero di contatti che si possono avere con un profilo personale sono 5000, più tutta una serie di contatti paralleli che vengono chiamati seguaci.

Infatti una volta che è un profilo personale ha completato i suoi 5000 contatti, non può più ricevere richieste di amicizia, ne tanto meno li può inoltrare, e tutti quelli che successivamente vorrebbero aggiungersi, possono solo essere messi al corrente dei post pubblici che il soggetto inserisce nel suo profilo.

Diversamente quelli con privacy ristretta non potranno essere visionati e cioè quando pubblichiamo con la privacy solo amici.

Questo tipo di operazione viene scritta la Facebook come “persone che seguono gli aggiornamenti”, e viene richiesta al contatto quando vuole chiedere l’amicizia, ma il profilo ha già raggiunto il limite dei 5000.

Possono comunque chiedere di seguire gli aggiornamenti anche persone che non vogliono richiedere l’amicizia, ma ricevere soltanto le notizie pubbliche.

Nel numero di seguaci non ci sono limiti di numero.

Questa funzione dei seguaci si attiva o disattiva, secondo le nostre impostazioni di privacy, quindi siamo noi a decidere se poterci far seguire oppure no.

Nota importante per chi ha un’attività imprenditoriale è quella di avere un profilo personale completo delle informazioni che ci riguardano, in modo tale da poter aiutare eventuali amici e conoscenti a contattarci.

Segnalare il proprio posto di lavoro, per esempio, può infatti aiutare chiunque a potersi collegare successivamente alla nostra pagina professionale ed anche al nostro sito web.

Queste sono impostazioni che si inseriscono nelle informazioni del nostro profilo.

 

COSA FARE E COSA NON FARE CON UN PROFILO PERSONALE

Come già detto prima il profilo personale è la nostra rappresentazione nella vita quotidiana, per cui possiamo esprimere le nostre idee, le nostre opinioni, scherzare, fare insomma tutto quello che una persona comune fa con un social, tenendo comunque a mente che siamo figure pubbliche e magari evitare di scrivere cazzate, dove per cazzate non si intende fare battute o scherzare, ma affermare principalmente cose false.

Infatti una cosa fondamentale per chi è una figura pubblica, è condividere solo ed esclusivamente notizie veritiere, a meno che non vuoi passare per un analfabeta funzionale (Con il termine analfabetismo funzionale si intende l’incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle situazioni della vita quotidiana, se vuoi clicca su analfabetismo Funzionale e vedi cosa ci dice wikipedia).

Mi spiego meglio, visto che questo particolare potrebbe aumenterà di tantissimo il valore della tua immagine.

Su internet, e quindi soprattutto sui social, girano un sacco di notizie false, le così dette bufale.

Se veniamo colpiti da una notizia particolare, e vogliamo condividerla, la prima cosa da fare è quella di cercare le fonti sicure ed assicurarsi che sia una notizia vera.

Non è una cosa difficile, basterà fare una ricerca su google e già saremo in grado di valutarne il contenuto.

Logicamente se le notizie sono vostre si suppone che siano vere.

Facci caso!! se tra i tuoi amici c’è qualcuno che condivide solo spazzatura, molto probabilmente di lui non avrai una buona reputazione personale, magari penserai che è uno stolto!!!

La stessa cosa pensano le persone di noi nel momento in cui iniziamo a condividere noi stessi notizie spazzatura.

Evita come la peste le catene di Sant’Antonio, via chat….

Ti demoliscono professionalmente in 2 secondi.

Detto questo, è importante essere comunque sempre sinceri e sempre se stessi, con i pro ed i contro che questo può causare.

La cosa sicura è che se cerchiamo di manipolare troppo la nostra immagine, distorcendola dalla realtà, le persone che ci conoscono se ne accorgeranno, e se ne accorgeranno anche quelli che si fanno un’idea di noi, e poi troveranno altro.

La modifica della propria immagine social, per renderla più impattante, è necessaria, ma la distorsione della realtà grava negativamente su noi stessi.

Ti faccio un esempio: “se nella vita sei un giocherellone, non puoi non farne a meno di esserlo anche sui social e diventare improvvisamente serio e cupo, e lo stesso vale al contrario”

Anche perchè a lungo andare non riusciremmo a mantenere uno standard differente dal nostro vero modo di essere.

 

CHI PUO’ PUBBLICARE SULLA BACHECA DEL MIO PROFILO PERSONALE??

Un’impostazione che va data subito al proprio profilo personale è quello di vietare a chiunque di poter pubblicare qualcosa sulla nostra bacheca.

Ti può sembrare eccessivo, ma è la cosa migliore da fare.

I motivi principali sono due:

  1. Le persone fanno spam, quindi ci ritroveremmo con la nostra bacheca piena di promozioni su diete, eventi, prestiti di denaro, aziende farlocche, e chi più ne ha più ne metta.
  2. Avere il controllo del proprio profilo, e quindi tenerlo sempre pulito da queste minacce, permette a chi lo viene a visitare, di avere una migliore percezione di chi siamo e di cosa facciamo.

Per poter avere un buon profilo personale, è importante entrare nella sezione delle impostazioni, e dare una lettura, in modo tale da limitare azioni che potrebbero nuocere alla nostra immagine.

E’ una cosa semplice che si può fare in pochi minuti, ma purtroppo viene spesso snobbato, come del resto tutte le normali istruzioni per l’uso.

Abbiamo decine e decine di libretti d’istruzione mai letti, e facebook è uno di questi; solo che qui devi farlo per te.

 

COME DEVE ESSERE LA PASSWORD DI FACEBOOK??

Cosa fondamentale di un account facebook è la password.

A dire il vero è fondamentale per tutto, ma su facebook ancor di più.

Non utilizzare mai password semplici, e facilmente craccabili, se ne hai una semplice corri subito a modificarla.

Ci sono software in grado di codificare le password anche in base hai dati che hai inserito su facebook (data di nascita – data di matrimonio – ecc. ecc.) quindi una password debole viene facilmente craccata.

All’interno di un profilo personale c’è una marea di informazioni sensibili, quindi utilizza password miste tra lettere-numeri-simboli per tutelare queste info.

Se il profilo personale viene utilizzato anche per connettere pagine professionali, e sistemi di pubblicazione professionali, tutelarlo è di fondamentale importanza.

Io per esempio non ricordo nessuna password delle migliaia che ho, semplicemente perchè le invento al momento, le scrivo su un mio DATABASE, le salvo e le inserisco dove richieste per la registrazione.

Di conseguenza se devo fare io stesso un accesso da qualche parte, posso farlo solo se ho la mia chiavetta assieme.

 

COME PROTEGGERE IL NOSTRO PROFILO FACEBOOK OLTRE CHE CON LA PASSWORD

Se i dati da te custoditi su facebook, sono troppo importanti, ti consiglio di attivare la funzione di controllo con il cellulare.

Quando verrà fatto l’accesso al tuo account, verrà chiesto immediatamente l’autorizzazione al tuo numero telefonico, e quindi sul tuo cellulare.

Se questo non avviene, facebook non lascerà accedere nessuno al tuo profilo, e quindi alle tue pagine professionali ed al tutto il tuo pianeta Facebook.

In questo modo sei blindato tu ed i tuoi dati.

Per un buon utilizzo della protezione del proprio account, segui questo percorso e correggi il tutto.

1) vai nel menu a tendina in alto a destra del tuo pc e cerca impostazioni giù in fondo

2) clicca protezione ed accesso

3) Modifica i 3 punti di “Configurazione di un’ulteriore sicurezza

Bene!! per oggi abbiamo concluso con il capitolo del profilo personale…

Spero ti sia stato utile.

Nel prossimo Capitolo/articolo parleremo della pagina professionale, e se vorrai, potrai scaricare gratuitamente un tutorial che ti aiuta a realizzarla.

Se non hai letto il 1° capitolo lo trovi qui http://sitoweblive.com/cose-facebook-ed-a-cosa-serve-nel-business/

Se hai dubbi, o domande, puoi utilizzare la LIVE-CHAT per scrivermi, e cercherò di risponderti nel minor tempo possibile.

Oppure puoi scrivermi una email a sitoweblive73@gmail.com

o scrivermi con whatsapp al numero 3334986168

Ciao Mimmo De Leonardis

Commenta utilizzando il social che preferisci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
WhatsApp chat