fbpx
Benvenuto su SitoWebLive

PROMOZIONE

La quinta fase riguarda la promozione dei nostri contenuti.

Come già detto in precedenza la promozione può essere fatta con contenuti online o con contenuti offline, anzi in molti casi il mix di queste 2 combinazioni è spesso la formula migliore per riuscire a trasformare il nostro utente in cliente.

In molti pensano che un sistema online debba essere solo online, o che comunque bisogna dare più importanza a questo, tralasciando il fatto che in realtà il ruolo offline è forse quello più importante di tutto il sistema creato.

Se prendo in esame il mio lavoro, che appunto si occupa di formare imprenditori nella gestione della presenza online della sua azienda, viene quasi scontato pensare che io mi sia focalizzato principalmente su una promozione online, visto che è poi quello che insegno.

Invece il mio percorso in realtà è misto e con livelli d’importanza maggiori nell’offline che nell’online.

Questo mi permette di sfruttare la rete per poi creare un dialogo offline con i miei potenziali clienti.

Come lo faccio?

Sul mio blog, sul mio canale di youtube e sulla mia pagina di facebook, ed adesso anche nel mio gruppo, condivido contenuti di carattere principalmente formativo, ottenendo l’attenzione del mio pubblico target.

Il secondo passaggio è la possibilità di passare 3 ore con me in un workshop completamente gratuito, dove spiego come deve essere presente oggi un’azienda in rete e dove davvero non mi risparmio nel dare le migliori informazioni possibili, non nascondendo punti che poi costringerebbero qualcuno a comprare da me.

Perché non ho timore di dare il massimo delle informazioni possibili che possano aiutare il mio potenziale cliente??

Partiamo da un calcolo matematico.

Oggi ho stimato circa 120 ore di lezione che potrei fare di continuo per argomentare tutto quello che conosco e trasferirlo ad un mio cliente, il che significa che offrire gratis 3 ore di questi argomenti, equivale a 2.5% del mio potenziale.

Tu saresti disposto a concedere uno sconto del 2.5% per acquisire un cliente?

Io penso che qualunque settore sia il tuo, diresti si come l’ho detto io.

In secondo luogo bisogna tenere presente un’altra cosa fondamentale che in molti non prendono in considerazione.

Io mi metto nei panni del mio potenziale cliente e so che Mimmo De Leonardis non è conosciuto in tutto il mondo come Cristiano Ronaldo e quindi non può darmi fiducia senza avermi testato, provato, valutato.

Probabilmente non sapeva neanche della mia esistenza prima di incontrare una sponsorizzata su facebook di un mio evento, di un mio articolo, o prima di capitare sul mio blog e quindi vuole delle sicurezze da me.

Se quindi evitassi di dire cose solo con il fine di farlo comprare da me, è quasi sicuro che da me non acquisterebbe, semplicemente perché nessuno è stupido e lo capirebbe immediatamente che il mio fine è arrivare ad una vendita, com’è anche giusto che sia, ma la gente ama acquistare ed odia che le sia venduto qualcosa; quindi per evitare questo bisogna dare tutto quello che si può.

Le percezioni cambiano drasticamente, perché non sei più un venditore ma uno che sa il fatto suo, quindi un professionista affidabile al quale potersi rivolgere.

Saper vendere senza vendere è il modo più sicuro per riuscirci.

Certo non ho la presunzione di fare a tutti lo stesso effetto, ci mancherebbe altro, ma col tempo e con accorgimenti adeguati, quelle che in gergo si chiamano conversioni, cioè la percentuale di potenziali clienti che diventano clienti, crescono.

Nella mia promozione si inizia online con la sponsorizzazione di un evento gratuito formativo, in gergo chiamato PRODOTTO DI FRONT-END, e si prosegue con l’evento offline.

A questo segue ancora del materiale cartaceo, quindi offline, ed una serie di email formative, quindi online, per poi arrivare alla vendita della mia formazione che può essere individuale o di gruppo.

In realtà qui ti ho illustrato il mio percorso e come lo promuovo.

La mia promozione quindi la calcolo più in ore di lavoro che in un investimento economico diretto.

Anche le ore di lavoro sono un investimento economico lo so, ma per riuscire a far entrare il mio utente nel mio percorso attualmente è la situazione migliore che ho testato.

Il percorso, come detto in un N.B., è sempre modificabile ma guardando attentamente i risultati che si ottengono.

Di fatto anche io nel corso di 1 anno ho apportato modifiche che mi hanno portato miglioramenti e peggioramenti, comprendendo quindi i punti positivi da utilizzare e quelli negativi da non utlizzare.

Nessuno conosce immediatamente ed esattamente il percorso perfetto, ma tutti possono con il lavoro e le attenzioni migliorarlo sempre.

Questo che ti ho raccontato è il mio modo di promuovermi e come vedi nonostante io lavoro con prodotti online, mi promuovo anche offline.

Se hai un’attività da libero professionista, è molto probabile che la consulenza gratuita possa essere il tuo prodotto di front-end, e quindi quello che ti permette di essere percepito come un professionista affidabile.

Il tuo scopo quindi sarà produrre contenuti che saranno distribuiti in via mista e cioè online e offline.

Vale lo stesso quasi per tutti ma sarà sempre la strategia dettata dalle tue conoscenze del cliente, della concorrenza e del mercato a darti le risposte.

commenta con facebook
Chiudi il menu
WhatsApp chat