Archivi categoria: sito web

A cosa serve ed a chi serve un Blog

Si sente tanto parlare di blog, di siti web, di social network e tanti modi di fare affari online ma poi cosa sono questi strumenti è forse l’argomento meno trattato sul web.

Non sarà perché non è poi così semplice come si fa intendere e quindi nessuno magari ne parla in modo esaustivo per evitare di vendere un prodotto che sa in partenza che non funzionerà??

Questo è quello che penso io nel mio piccolo come venditore di servizi e formazione sul digitale.

In uno dei miei primi articoli che ho scritto in questo blog, ho trattato i 7 problemi che avrai se ti fai fare un sito da una comune agenzia di web-design (se vuoi leggere l’articolo completo lo trovi cliccando qui), ed oggi sono qui perché vorrei spiegarti cos’è un blog ed a chi serve, visto che solitamente non ne parla nessuno con i termini che utilizzerò io in questo articolo per cercare di distoglierti dall’idea di crearne uno per poi vedere i tuoi soldi andare a finire dritti dritti nella spazzatura.

La mia promessa, alla fine della lettura, è quella di farti prendere una decisione sana in base alle tue esigenze ed al tuo modo di essere, che per quanto ci si voglia sforzare è difficile da modificare, salvo motivazioni fortissime che non si sa né quando né per quale causa possono arrivare.

Alla fine della lettura deciderai se un blog fa per te oppure no, evitando inutili bagni di sangue e denaro.

DIFFERENZA TRA BLOG, SITO WEB E BLOG di VENDITA

Continua a leggere

come ottenere un sito web che funziona

Oltre ai contenuti importanti per gli utenti che leggono il sito, serve anche un gran lavoro per dare fiducia. I social sono solo gli strumenti che ti possono dare la marcia in più per divulgare le tue idee, prodotti, attività.

Perchè un sito web è più importante dei social network

I social network sono importantissimi ma non come un sito web.
Hanno funzioni diverse e per tali vanno utilizzate.

In questo video ti spiego perchè il sito web è più importante il tuo sito rispetto a tutti i social

 

Un errore di molti o quasi tutti i siti web

Meglio che ti fai un sito da solo che non commettere l’errore di pagare per avere il clone inutile di qualcun altro.

Come scegliere il nome del dominio

Ciao e benvenuto in questo breve articolo dove ti parlerò del primo passo da fare quando si decide di creare un proprio sito web aziendale e cioè la scelta del nome del dominio del nostro stesso sito.

La scelta del dominio è uno dei principali fattori da analizzare quando si pensa di iniziare a costruire la propria presenza online, quindi se non l’hai ancora creata leggi attentamente quello che sto per dirti.

Su questo argomento ci sono tantissime possibilità di fare una scelta, e per chi vorrà farsi un giro anche su Google potrà verificare che esistono pro e contro per tutti quelli che sono i modi di scegliere il proprio nome del dominio.

Io consiglio sempre di operare in un modo ben specifico che adesso ti spiegherò e ti farò conoscere, ma solo dopo averti anche illustrato prima delle parti fondamentali che devi conoscere.

Vedremo di capire oltre il nome del dominio, quale estensioni utilizzare e se è giusto oppure no inserire i trattini nel nome del dominio.

Può sembrare una cosa banale il nome del dominio, ma ragionarci un po’ su di certo non fa del male, anzi aiuta sempre e comunque a fare scelte migliori.

 

NOMI AZIENDALI, NOMI AZIENDALI CON PAROLE CHIAVE, NOMI CON PAROLE CHIAVE O NOME DI FANTASIA?

Cominciamo col dire che possiamo creare 3 tipologie di nome per il nostro sito e cioè:

  1. Nome aziendale = nome dominio

Questa scelta è fatta principalmente dai grandi brand, o da brand leader di una nicchia di mercato, dove la gente sa già che se parlo di GUCCI per esempio, sto parlando di un’azienda che si occupa di moda lussuosa. Continua a leggere

ECCO PERCHE’ UN BAMBINO DI TERZA ELEMENTARE E’ L’UNICO IN GRADO DI CAPIRE IL TUO SITO WEB.

Qualche giorno fa, mentre stavo per uscire di casa per fare una consulenza, mi sono imbattuto in un quaderno di mio figlio che stava facendo i compiti.

Mi ha catturato immediatamente l’immagine del diagramma di flusso che aveva disegnato, e quando ho letto ciò che avevano scritto in classe sono rimasto folgorato da tanta chiarezza.

Mi ha talmente catturato che mi è venuta una voglia matta di scrivere un articolo, ed eccomi qua che lo faccio.

Qui puoi vedere quello che è stato scritto.

In questo brevissimo diagramma è spiegato come una persona dovrebbe approcciarsi alle lettura, o allo studio di un qualsiasi testo scritto (e potrei dire lo stesso in video).

La sintesi è semplice: Continua a leggere

COME FARTI DARE FIDUCIA DAI TUOI POTENZIALI CLIENTI

UNA STRATEGIA MOLTO FORTE PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI, MA CHE SE PROPONI BUFALE TI TORNA IN DIETRO IN MODO VIOLENTO

In Italia, e nel sud ancor di più, è radicata una mentalità di diffidenza nei confronti di chi ha una partita iva ed offre quindi un prodotto o servizio in cambio di soldi, ed a volte anche gratis.

Siamo sempre con gli occhi ben spalancati per evitare di prendere fregature, che negli anni passati sono state davvero tante, e molto probabilmente facciamo anche bene, visto il nostro aver vissuto in Italia.

Come possiamo quindi riuscire a comunicare in modo persuasivo con i nostri potenziali clienti, facendoli fidare di noi ed allontanando dalla loro mente il pensiero che potrebbero trovarsi di fronte una fregatura??

La risposta è: “NON ESISTE NESSUN MODO SE IL POTENZIALE CLIENTE NON TI CONOSCE!!”

Se ti trovi per la prima volta di fronte ad un nuovo cliente, non esiste modo per non fargli passare dalla mente che può trovarsi di fronte ad una fregatura.

Quando parlo di fregatura, non intendo solo truffa, ma anche situazioni spiacevoli che potrebbero verificarsi:

  • Ritardi
  • Malfunzionamenti
  • Scarsa qualità
  • Mancanza di assistenza
  • ecc. ecc.

Sono decine, se non centinaia, e tutte situazioni che vuoi o non vuoi tutti noi quando ci troviamo di fronte ad un nuovo acquisto o nuovo fornitore pensiamo, e molto spesso accade anche quando già conosciamo il nostro venditore o professionista. Continua a leggere

PERCHE’ IL WEB E’ UNA COSA SEMPLICE ED ALLA PORTATA DI TUTTI??

Durante tutti questi anni in cui ho potuto studiare e mettere in pratica una serie di tecniche per creare una presenza online per le aziende con cui collaboro, ho notato semplicemente una cosa: “IL WEB E’ UNA COSA SEMPLICE ma soprattutto ALLA PORTATA DI TUTTI”.

Spesso mi sono ritrovato di fronte ad inserzioni su facebook piuttosto che a ricerche su google che cercavano di insegnarmi fantomatiche strategie su come conquistare clienti sul web, grazie all’ultima stupefacente tecnica segreta arrivata direttamente dagli stati uniti d’America, piuttosto che dalla foresta incantata della Transilvania.

Nulla di sbagliato, ci mancherebbe altro, anzi a volte funzionano anche, ma tutto questo baccano viene fatto solo ed esclusivamente per tirar dentro proprio dei nuovi potenziali clienti che magari vedono qualche risultato e quindi sono disposti successivamente ad acquistare da te.

Purtroppo però spesso è solo baccano e poca sostanza.

Si pensa che il web sia una cosa differente dal mondo reale, si pensa che nel web gli utenti abbiano dei comportamenti particolari, si pensa che il web sia un posto dove solo grandi esperti possono competere per accaparrarsi i potenziali clienti. Continua a leggere

PERCHE’ FARSI UN SITO E’ MEGLIO CHE FARSELO FARE???

La funzione che deve svolgere un sito web è:

PARLARE AL POSTO TUO, ESATTAMENTE COME QUANDO SEI IN UNA TRATTATIVA.

Il problema che spesso si verifica è che i siti web parlano di prodotti, servizi e non hanno nessun tipo di comunicazione che spinga un utente ad acquistare da te.

Sono quasi tutti incentrati sul parlare della meravigliosa qualità del prodotto che offriamo, senza pensare che dall’altra parte abbiamo una persona e non un ebete qualunque.

Se sei un commerciante, un libero professionista, o un imprenditore di qualunque settore, il tuo obiettivo è vendere qualcosa.

Se sei una persona scaltra ed intelligente, riesci a portare a termine trattative ottime e succulente dal punto di vista economico, quando hai un potenziale cliente di fronte a quattr’occhi.

Perché quindi un sito web deve essere diverso da te??

Perché nel sito web si parla come se ci fosse un ebete a leggere, che acquisterebbe solo perché il tuo sito è graficamente bello ed è pieno di prodotti??

Sbaglio o comunque quando fai una trattativa di lavoro la cosa risulta un tantino più complessa di quello che viene scritto in un normale sito web??

Ecco questo è uno dei principali motivi per cui un sito web non funziona e non serve assolutamente a nulla. Continua a leggere

MARKETING e SITO WEB

Sempre più spesso sentiamo parlare di marketing come soluzione alle nostre problematiche aziendali, come modo migliore per risanare i conti in rosso di tante aziende che sono ormai ad un passo dalla chiusura.

Effettivamente si tratta della pura verità.

In Italia più che in ogni altro paese del mondo, siamo ancora fermi sul prodotto, cioè facciamo del nostro prodotto il pezzo forte per vendere e per far tirare avanti la nostra azienda.

Fin quando c’era la domanda, e quindi fino all’arrivo della crisi, probabilmente poteva anche andare bene, ma adesso che con un po’ di contrazione economica, ed uno spostamento del mercato dall’offline all’online, questa situazione di pensare solo al prodotto è davvero poca roba.

Nel giro di pochi anni, si è creata una schiera di formatori, guru, mentoni (pochi Validissimi, tanti Inutili) che cavalcando l’onda ha portato la parola marketing ad essere una delle parole più ricercate su internet, ed una delle parole più usate di frequente quando si parla di affari, o di business se la vogliamo dire all’americana.

Ma bisogna iniziare subito a comprendere un concetto fondamentale del marketing.

Esiste il marketing fatto bene e quello fatto male; tutti gli altri tipi di paroloni usati vicino sono solo enormi cazzate.

Le leggi, se così vogliamo chiamarle, che regolano il marketing sono sempre le stesse, e per questo posso consigliarti un libro che le illustra in maniera semplice – LE 22 IMMUTABILI LEGGI DEL MARKETING di AL RIES & JACK TROUT.

Quello che invece differenzia un marketing fatto bene da un marketing fatto male sono il contesto e gli strumenti.

Fermo restando che se leggi il libro e ne comprendi il senso, non puoi prescindere da queste leggi, vediamo invece cosa vuol dire contesto e strumenti. Continua a leggere